in

Festa della Mamma: origini, quando cade e idee regalo

Tutto quello che c’è da sapere sulla festa dedicata alla donna più importante: la mamma

festa della mamma origini e idee regalo

Auguri Mamma! Tutte le mamme, chi più chi meno, se lo sono sentito dire nel giorno della loro festa. Ricorrenza sentita soprattutto da bambini, anche se ormai adulti è sempre una buona occasione per ringraziare la nostra mamma per averci cresciuti e voluto bene incondizionatamente. La Festa della Mamma, infatti, è una ricorrenza civile celebrata per onorare la figura della madre, della maternità e della sua influenza sociale. Ma sappiamo come è nata e con quali motivazioni? Inoltre, se siete a corto di idee, ecco anche alcuni spunti da cui prendere ispirazione per regalare un bel pensiero alla donna più importante. Ma partiamo dal principio: quando nasce la Festa della Mamma?

Festa della Mamma: quando, dove e perché nasce

La prima celebrazione della festa avviene in America nel 1908 con Anna Jarvis che istituisce il ‘Mother’s Day’ (Giornata della Madre). L’iniziativa nasce per la sua volontà di creare un memoriale per sua madre, attivista per la pace. La celebrazione diviene talmente popolare che viene ufficializzata nel 1914 dal presidente Woodrow Wilson, come occasione per onorare l’amore e la gratitudine delle mamme. In questa occasione si è iniziato ad associare anche un simbolo floreale: il garofano rosso per le mamme in vita e il garofano bianco per quelle che non ci sono più.

In Italia l’idea della festa arriva più tardi, negli anni Cinquanta, sia con motivazioni simili a quelle americane, sia religiose. Infatti, la prima Festa della Mamma è nata nel 1956 con il senatore Raul Zaccari. Egli decide di festeggiarla a Bordighera con la collaborazione dell’Ente Fiera del Fiore e Pianta Ornamentale di Bordighera-Vallecrosia. La motivazione religiosa della nascita della festività risale invece al 1857, quando Don Otello Migliosi, Parroco di Tordibetto di Assisi, vuole celebrare la mamma per il suo forte valore cristiano.
L’anno successivo, il 1958, vede poi la richiesta di istituire ufficialmente in Senato la Festa della Mamma, ma senza esito positivo. Il tema, infatti, apre un dibattito che dura un anno con numerosi dubbi che potesse diventare una ‘fiera di vanità’. Nonostante il rifiuto dei senatori, la festa viene comunque festeggiata da allora in tutta Italia.
E negli altri stati? La Festa della Mamma è stata introdotta:

  • 1917 in Svizzera
  • 1918 in Finlandia
  • 1919 in Norvegia e in Svezia
  • 1923 in Germania
  • 1924 in Austria

Successivamente anche molti altri Paesi hanno iniziato a festeggiarla.

Festa della Mamma: quando si festeggia in Italia e nel resto del mondo

La Festa della Mamma è annoverata tra le feste cosiddette ‘mobili’, ossia quelle che non hanno una data specifica, ma piuttosto un riferimento. Infatti, in Italia la festa viene celebrata la seconda domenica di maggio. Per questo motivo di anno in anno la data è sempre differente.
Ma non è così per tutti gli stati che la festeggiano. Infatti, non esiste un giorno comune per tutti i Paesi. Ad esempio, in Spagna e Portogallo si festeggia la prima domenica di maggio, in Argentina l’ultima domenica di ottobre, nei paesi balcanici l’8 marzo e in molti stati arabi nel giorno dell’equinozio di primavera.

Festa della Mamma: idee regalo

Fin da piccoli, a scuola, si regalano alla mamma dei lavoretti fatti a mano con frasi di auguri e simpatici disegni. Sicuramente rappresentano il regalo con il maggior valore affettivo che possa ricevere una mamma durante i primi anni di vita del figlioletto.
I bambini, poi, crescendo si fanno spesso aiutare dal papà o dai nonni per trovare il regalino adatto a lei. Ecco alcuni spunti dedicati anche agli stessi adulti che cercano idee regalo per la loro madre. La mamma, del resto, è sempre la mamma a qualsiasi età.

  • Per la mamma con il pollice verde. Se il tema del verde è vivo negli interessi di vostra madre, perché non regalarle proprio una piantina? Simbolo di vita e di crescita, una piccola pianta da accudire e far germogliare anno dopo anno è un bellissimo gesto di amore nei suoi confronti.
  • Per la mamma altruista. Ecco un’idea che riempirà di orgoglio la vostra mamma: una donazione a una delle associazioni per la ricerca contro i tumori, oppure che lotta contro maltrattamenti di bambini o animali. In cambio spesso viene data una piantina oppure un piccolo ricordo. Scegliete quella che secondo voi si avvicina maggiormente ai suoi ideali e interessi. Non sbaglierete.
  • Per la mamma che ama i ricordi. Oggi i telefoni racchiudono migliaia di fotografie che raccontano moltissimi momenti della nostra vita. Spesso, però, restano nella memoria immateriale e ci si dimentica di averle. E perché non stamparle? Oggi sul web esistono alcuni siti in cui poter caricare i nostri scatti e ricevere a casa, con costi contenuti, le fotografie del nostro cuore in stile polaroid oppure con dediche e decorazioni. Inseritele in un album dando vita a un piacevole racconto della vita della vostra amata mamma.
  • Per la mamma stressata. Giornata benessere in una spa o centro termale. Oppure una giornata con attività da fare insieme per scaricare lo stress: una piacevole camminata, un picnic, una giornata in bicicletta alla scoperta del territorio in cui vivete. Sarà un toccasana per lei e per il vostro speciale rapporto.
  • Per la mamma lettrice. Se prima di andare a dormire o appena ha un momento libero ama leggere un buon libro, potete pensare di donarle una lettura. Magari puntando su tematiche come il rapporto genitori e figli o un romanzo che racconti la storia di una mamma e che ne approfondisca i vari aspetti. Sarà sicuramente apprezzato.

Written by Francesca Pasini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

mammese ha un timbro universale

‘Mammese’: il suo timbro di voce è uguale in tutte le lingue

tatuaggi dedicati ai figli originali

I tatuaggi più belli e originali dedicati ai figli